STEVE VAI

steve-vai.jpgSteven Siro Vai (6 giugno 1960) è un chitarrista virtuoso rock/metal e compositore musicale statunitense con origini italiane (la sua famiglia emigrò dall’Italia verso gli Stati Uniti, e più precisamente il padre viveva a Milano).

STILE

Steve è considerato universalmente uno dei migliori chitarristi di sempre. E’ spesso conosciuto per il suo tapping ritenuto probabilmente il migliore del mondo. Nel ranking mondiale dei migliori chitarristi rock/metal di tutti i tempi è 9°, inoltre è stato eletto 4° miglior chitarrista degli anni ottanta preceduto da Eddie Van Halen, Stevie Ray Vaughan e dal suo grande amico Joe Satriani.

Biografia

La sua data di nascita fa sì che compì sei anni il sesto giorno del sesto mese del 1966, come venne annotato nel “libro della chitarra” di Frank Zappa, questo come a voler sottolineare che si può tranquillamente parlare di chitarrista, almeno quanto a tecnica e talento, diabolico).

Vai è conosciuto per la sua musica strumentale per chitarra, che compone esegue e produce da sè, ma ha anche suonato nelle registrazioni di diversi altri artisti e gruppi rock.

Steve Vai si fece un nome suonando la “stunt guitar” proprio con il leggendario artista, compositore e produttore rock Frank Zappa, il quale lo assoldò dapprima nel ruolo di trascrittore di partiture ed in seguito come esecutore dei suoi brani più complessi, brani che richiedevano grandi capacità tecniche.

Nel 1985 sostituisce Yngwie Malmsteen come chitarra solista negli Alcatrazz di Graham Bonnett, con i quali incide l’album Disturbing the Peace.

Dal 1986 al 1989 suona per David Lee Roth, registrando gli album Eat ‘em and Smile (1986) e Skyscraper (1987).

Nel 1989 e 1990 sostituisce l’infortunato Adrian Vandenberg nei Whitesnake, una delle leggende del rock britannico, poco prima che questi iniziassero le registrazioni dell’album e il tour mondiale per Slip of the Tongue. Vandenberg si era infortunato un polso provando alcuni esercizi che aveva trovato in un libro.

Steve Vai continua a suonare in concerto regolarmente, sia con il suo gruppo, che con il suo amico e maestro di chitarra di un tempo, e come lui vincitore del Grammy Awards, Joe Satriani, nella serie di concerti denominata G3) iniziata nel 1996.

La musica di Steve Vai è presente in diversi film. Lui stesso è apparso sul grande schermo in un film del 1986 con Ralph Macchio intitolato Mississippi Adventure (Crossroads, di Walter Hill), nel quale recitava la parte di Jack Butler, un chitarrista ispirato dal demonio. Nel momento saliente del film, Vai si impegna in un duello chitarristico con Macchio. La parte di quest’ultimo è doppiata da Vai stesso, a volte erroneamente attribuita a Ry Cooder che invece si occupò solo della colonna sonora del film.
Ha inoltre partecipato all’esecuzione della colonna sonora del film Fantasmi da Marte di John Carpenter insieme agli Anthrax e a Buckethead.

La composizione pseudo-classica-barocca in trentaduesimi (intitolata Eugene’s Trick Bag) con la quale Macchio vince la competizione è stata scritta da Vai, che si è basato pesantemente sul Capriccio Op.1 #5 di Niccolò Paganini, ed è diventata uno dei brani preferiti da molti chitarristi apprendisti. Vai ha vinto un Grammy Award nel 1991.

Mentre il contributo di Vai al materiale di altri è stato limitato dallo stile rock o heavy-rock dei gruppi per cui ha suonato, la sua musica di tanto in tanto sembra richiamare l’esoterismo. Vai è un apprezzato produttore musicale: possiede infatti due studi di registrazione, “The mother ship” e “The harmony hut”, e le sue registrazioni combinano la sua distintiva abilità nelle nuove composizioni con un considerevole utilizzo di effetti in fase di registrazione.

Steve Vai possiede la Favored Nations, una compagnia di registrazione e pubblicazione specializzata nel prendersi cura di nuovi talenti o di artisti di alto profilo di tutto il mondo.

Vai ha due figli,Julian Angel e Fire, ed è sposato con Pia (ex bassista di un gruppo rock tutto femminile chiamato “Vixen”). Steve ama allevare api, che producono regolarmente un miele che Steve vende per beneficenza ogni anno, attraverso il suo sito web (“The Fire Garden Honey”).

Vai è promotore per la Ibanez dal 1990, anno in cui è stata prodotta la prima Jem, la sua chitarra firmata. Esistono diversi modelli di Jem, la più nota è la Jem 7V, dal corpo bianco col battipenna in madreperla e meccaniche dorate. Caratteristiche uniche di questa chitarra sono: una sorta di maniglia intagliata nella parte superiore del corpo, chiamata Monkey Grip; una scanalatura nella fossa che alloggia il ponte Edge Pro Ibanez, (Lion Claw); l’intarsio di madre perla raffigurante l’albero della vita che percorre il manico. Queste chitarre impiegano una configurazione humbucker-single coil-humbucker dei pick-up. I pickup humbucker utilizzati da Vai per la Jem 7V sono stati studiati apposta per lui dalla DiMarzio: gli Evolution(anche se ultimamente utilizza pickup con la dicitura FLO anzichè EVO).

Tra gli altri modelli di Jem esistenti di particolare rilevanza la Jem 2KDNA: è un modello ad edizione limitata (ne esistono solamente 300 esemplari al mondo, ognuno col suo numero di serie e un certificato inciso su una placca di metallo firmato dallo stesso Vai), caratteristica principale è il corpo della chitarra che presenta dei “vortici” di colore (swirls) fatti con una particolare tecnica che rende ognuno dei 300 modelli diverso dall’altro. La sigla 2KDNA dipende dal fatto che insieme alle vernici di diversi colori usate è stato mischiato del sangue dello stesso Steve Vai: si dice circa due pinte (~1 litro) per i 300 modelli. Le meccaniche di questa chitarra sono dipinte di nero, l’intarsio del manico è fluorescente e i pickup sono i DiMarzio Breed.

steve-vai-2.jpg

Discografia

  • Flex-Able (1984)
  • Passion and Warfare (1990)
  • Sex and Religion (1993)
  • Alien Love Secrets (1995)
  • Fire Garden (1996)
  • The Ultra Zone (1999)
  • The Seventh Song (2000)
  • Alive in an Ultra World (2001)
  • Mystery Tracks, Vol. 3 (2003)
  • Real Illusions: Reflections (2005)
  • Sound Theories Vol.I & II (2007)

Filmografia e apparizioni

  • Frank Zappa – The Dub Room Special (pubblicato nel 1982)

Steve Vai appare in questo video suonando il brano “Stevie’s Spanking” al Palladium durante il NYC show del 31 ottobre 1981.

  • Alcatrazz – Power Live (pubblicato nel 1985)

Concerto live al Shinjuku Kousei Nenkin Hall in Giappone del 10 ottobre 1984, periodo durante il quale Steve Vai faceva parte degli Alcatrazz.

  • David Lee Roth (pubblicato nel 1986)

Video dove Steve Vai appare come chitarrista della David Lee Roth Band nei brani “Yankee Rose” e “Goin’ Crazy”.

  • Mississippi Adventure (Versione inglese: Crossroads) (pubblicato nel 1986)

Steve Vai partecipa al duello chitarristico nel ruolo di Jack Butler.

  • Frank Zappa – Video From Hell (pubblicato nel 1987)

Un giovane Steve Vai esegue assieme a Frank Zappa una versione strumentale di “Stevie’s Spanking” ripresa a Roma il 10 luglio 1982.

  • Frank Zappa – The True Story of 200 Motels (pubblicato nel 1989)

Steve Vai compare in una breve intervista registrata il 14 luglio 1982 a Palermo, Sicilia.

  • Metal Head Vol II – Rivista Video (pubblicato nel 1990)

In questa video-rivista è presente una intervista a Steve Vai.

  • Zappa’s Universe: A Celebration of 25 Years of Frank Zappa’s Music (pubblicato nel 1993)

In questo video Steve Vai esegue due brani di Frank Zappa: “Dirty Love” (con Dweezil Zappa e Mike Keneally) e “Sofa”.

  • Steve Vai: Alien Love Secrets VHS (pubblicato nel 1995)

Videocassetta contente i video dei brani del disco Alien Love Secrets.

  • Joe Satriani/Eric Johnson/Steve Vai: G3 – Live in Concert VHS (pubblicato nel 1997)

Videocassetta del G3 filmato il 2 novembre 1996 al Northrop Auditorium di Minneapolis. Vai suona 3 brani della sua produzione solista (Answers, For the Love of God, Attitude Song) e tre brani nella jam finale insieme agli altri due musicisti (Going Down, My Guitar Wants to Kill Your Mama, Red House).

  • 7th Heaven video by Ibanez (pubblicato nel 1997)

Video promozionale dell’Ibanez contenente commenti e musiche di Steve Vai, oltre a contributi di altri artisti (Head & Munky, John Petrucci, Dino Cazares, Andy Timmons, Wes Borland, Jerry Sims).

  • Steve Vai: Alien Love Secrets DVD (pubblicato nel 1998)

DVD contenente i video dei brani presenti in Alien Love Secrets. In quanto DVD presenta alcune features aggiuntive rispetto al medesimo video in VHS (video qualità DVD, 5.1 Dolby Surround Sound Audio, commento di Steve Vai).

  • Joe Satriani/Eric Johnson/Steve Vai: G3 – Live in Concert DVD (pubblicato nel 2000)

Video del G3 del 1996 in versione DVD.

  • Rockthology DVD (pubblicato nel 2003)

Compilation di video rock tra i quali il video di I Would Love to di Steve Vai.

  • Joe Satriani : The Satch Tapes DVD (pubblicato l’11 novembre 2003)

Rimasterizzazione in DVD della versione originale in VHS pubblicata nel 1993. Il video contiene una breve intervista a Steve Vai.

  • Steve Vai: Live At The Astoria London (pubblicato nel 2003)

Doppio DVD del concerto tenuto all’Astoria a Londra nel 2003. La prestazione solista di Steve Vai annovera ventuno tracce nel primo disco. Nel secondo disco sono contenute tracce speciali quali i backstage, interviste, biografie dei componenti della band e discografia di Steve Vai.

  • Joe Satriani/Steve Vai/Yngwie Malmsteen: G3 Live in Denver (pubblicato nel 2004)

DVD del G3 del 2003, filmato al Fillmore Auditorium di Denver il 20 ottobre 2003. Steve Vai suona 3 brani della sua produzione solista (I Know You’re Here, Juice, I’m The Hell Outta Here) e tre brani nella jam finale (Rockin’ In The Free World, Little Wing, Voodoo Chile) assieme a Joe Satriani e Yngwie Malmsteen.

  • 2004 – Motörhead : Inferno

~ di sorrounded su agosto 1, 2007.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: